Incentivi Fotovoltaico

Aumento Bolletta Energia Elettrica 2012 e Incentivi Fotovoltaico

Ultimamente si sta discutendo spesso del peso reale degli incentivi alle fonti rinnovabili di energia sulla bolletta energetica delle famiglie italiane.

Le Iene 20/04/2012 Aumento Bolletta Energia Elettrica 2012 (Giulio Golia)

Giulio Golia - Le Iene 20/04/2012

Nella puntata de Le Iene in onda venerdì 20 aprile 2012, un servizio di Giulio Golia ha fatto un po’ di chiarezza proprio su questo argomento.

Il servizio di Golia parte analizzando la situazione delle bollette dell’energia elettrica nel 2012, che secondo alcuni starebbero aumentando per colpa degli incentivi fotovoltaici.

Proponiamo quindi una trascrizione del sevizio.

In queste ultime settimane abbiamo letto sui giornali che le nostre bollette della luce stanno aumentando per colpa degli incentivi del fotovoltaico, che sono degli aiuti economici che lo stato alle energie rinnovabili. Infatti coloro che producono energia utilizzando le energie rinnovabili, e tra loro ci sono grandi aziende, ma anche privati cittadini che sui tetti delle loro case hanno messo dei pannelli solari fotovoltaici, incassano dallo stato una cifra che ha reso vantaggioso i loro investimento.

Diamo un’occhiata alla bolletta della luce e vediamo se la colpa degli aumenti è delle rinnovabili.

Mediamente una famiglia spende per il consumo casalingo dell’energia elettrica 494 euro all’anno. Questa cifra viene fuori sommando varie voci:

  • 294 euro: effettivo consumo (cioè i chilowatt che sono serviti per far funzionare tutto quello che è attaccato ad una spina a casa vostra)
  • 69 euro: servizi di rete (cioè i costi per portare l’energia fino a casa vostra)
  • 48 euro: incentivi all’energia verde (cioè l’energia che produciamo con il fotovoltaico, l’eolico e le biomasse)
  • 10 euro: per sostenere acciaierie, raffinerie, impianti a carbone ed inceneritori
  • 6 euro vanno al nucleare (cioè alla dismissione di centrali nucleari che abbiamo avuto in funzione anche in Italia dal 1964 al 1987 e al mantenimento in sicurezza delle scorie radioattive tuttora stoccate in varie parti d’Italia)
  • 67 euro: tasse e iva (tassa su imposte e servizi che paghiamo su tutta la bolletta, quindi anche sugli incentivi fotovoltaici, che non sono beni e servizi).

Quindi, riassumendo, la quota che va agli incentivi per l’energia verde pesa sulla nostra bolletta solo per circa il 10%. Questa quota ha reso possibile lo sviluppo in Italia di un’energia totalmente pulita, che non è vincolata ai prezzi altalenanti a cui è sottoposto il petrolio, ed è stato un ottimo investimento per tutti noi.


Sfruttando il sole e le altre fonti rinnovabili, oggi in Italia ci sono un sacco di produttori di energia che riescono a creare il 24% di quella che serve al nostro paese, in modo totalmente pulito, senza cioè scaricare nell’atmosfera sostanze nocive, come purtroppo deve chi produce il rimanente 76% di energia (bruciando carbone, gas e petrolio).

E inoltre, se usiamo l’energia prodotta dal sole abbiamo almeno altri tre vantaggi.

Uno dei momenti in cui l’energia costa di più è la tarda mattinata, perché i consumi sono più alti. Ma proprio in questa fascia oraria il sole è più caldo, e quindi il fotovoltaico produce tantissimo, contribuendo così l’energia che l’ENEL deve comprare ed immettere in rete. Diversi studi hanno dimostrato che nei prossimi anni questo ruolo di contrappeso del fotovoltaico ci farà risparmiare in bolletta un buon 5%.

Gli impianti fotovoltaici sono sparsi un po’ in tutta Italia e questo permette di diminuire la dispersione dovuta alle grandi distanze che normalmente l’energia deve fare per entrare a casa nostra. Si stima che grazie a questa capacità del fotovoltaico, nel 2013 risparmieremo 660 milioni di euro.
Chiunque abbia comprato o costruito un impianto fotovoltaico usufruendo degli incentivi statali del Conto Energia, ci ha pagato tasse ed IVA, restituendo così allo Stato, e quindi a tutti noi, parte del finanziamento ricevuto.

Inoltre l’Italia grazie al fotovoltaico potrebbe diventare un modello di efficienza energetica in tutta Europa. Ma in questi giorni il nostro governo, con il Quinto Conto Energia, sta prendendo delle decisioni che potrebbero compromettere tutto il sistema delle rinnovabili del nostro Paese.

Per vedere il video del servizio “Energie Rinnovabili” di Giulio Golia del 20/04/2012 basta consultare il sito ufficiale de Le Iene a questo indirizzo www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/297853/golia-energie-rinnovabili.html