Incentivi Fotovoltaico

Conto Energia Fotovoltaico

Che cos’è il Conto Energia?

Conto Energia FotovoltaicoCon il termine “Conto Energia” si intendono le modalità operative che l’Italia ha messo in atto avendo recepito la Direttiva Europea 2001/77/CE per le fonti rinnovabili.

Con il Decreto Legislativo n.387/03, il legislatore italiano ha recepito la direttiva europea e ha previsto degli incentivi per la produzione di energia elettrica da fonte solare.

Come indicato nell’articolo 7 del D.Lgs n. 387/2003, gli incentivi per il fotovoltaico dovevano consistere in una “specifica tariffa incentivante di importo decrescente e di durata tale da garantire una equa remunerazione dei costi di investimento e di esercizio”.

Conto Energia per il Fotovoltaico

Il Conto Energia è pertanto un valido procedimento che ha lo scopo primario di incentivare lo sviluppo e la diffusione dell’energia solare e fotovoltaica.

In Italia si è riscontrato, grazie al meccanismo degli incentivi detto “Conto Energia”, negli ultimi anni un vero boom di rilancio ed espansione del mercato e degli impianti fotovoltaici.


Naturalmente, tutti i governi nazionali hanno come obiettivo fondamentale e prioritario la produzione di energia da fonti rinnovabili sia per le condizioni del clima, sia per l’esaurimento progressivo delle fonti energetiche fossili (petrolio, gas, carbone, ecc.). È ormai conoscenza diffusa che le problematiche ambientali ed energetiche sono di importanza strategica e che la produzione di energia elettrica mediante pannelli e impianti fotovoltaici è pulita e rinnovabile e per questo gli Stati ed anche l’Italia ne promuovono lo sviluppo economicamente, mediante incentivi .

Gli incentivi stabiliti e normati in Italia dal “Conto Energia” hanno l’obiettivo di promuovere e diffondere la tecnologia del fotovoltaico per la produzione di energia elettrica e servono ad abbassare i costi iniziali per la produzione di impianti fotovoltaici e quindi a rendere più accessibile al cliente la tecnologia fotovoltaica.

Storia del Conto Energia in Italia

Il Primo Conto Energia è stato elaborato dal Ministero delle Attività Produttive di concerto con il Ministero dell’Ambiente con il parere favorevole della Conferenza Unificata ed è stato attivato con il DM del 28 luglio 2005. Il decreto è stato poi modificato e integrato con il DM del 6 febbraio 2006.

Successivamente, con il DM 19 febbraio 2007 è stato emanato il Secondo Conto Energia.

Con il DM 6 agosto 2010 è entrato poi in vigore il Terzo Conto Energia che, nonostante prevedesse incentivi per il periodo 2011-2013, ha avuto vita breve ed è stato sostituito dal Quarto Conto Energia, entrato in vigore con il DM 5 maggio 2011.

Alla luce delle novità introdotte dalla Finanziaria 2008, in Italia l’unico meccanismo di incentivi per il fotovoltaico è rappresentato dalle tariffe incentivanti del Conto Energia.

Norme e Decreti Conto Energia

  • 1° Conto Energia: DM 28/07/2005 e DM 06/02/2006
  • 2° Conto Energia: DM 19/02/2007
  • 3° Conto Energia: DM 06/08/2010
  • 4° Conto Energia: DM 05/05/2011
  • 5° Conto Energia: DM 05/07/2012