Incentivi Fotovoltaico

Rapporto Gli Italiani e il Solare 2013

Mercoledì 9 ottobre 2013 alla Fiera di Verona, in occasione del Verona Efficiency Summit – Smart Energy Expo, è stato presentato il decimo rapporto Gli italiani e il solare, con focus su Smart city, efficienza e autoconsumo.
Gli Italiani e il Solare 2013 Fondazione UniVerde IPR Marketing


Si tratta di un rapporto che viene realizzato ogni anno dall’Osservatorio sul Solare della Fondazione UniVerde, in collaborazione con IPR Marketing.

Metodologia di raccolta dati: a ottobre 2013 è stato effettuato un sondaggio su un campione di 1.000 cittadini della popolazione italiana, disaggregati per sesso, età, area di residenza. Il metodo di intervista è Panel Tempo Reale, il questionario è strutturato.


Ecco in sintesi alcuni dati emersi dal rapporto:

Pensando al futuro, su quali fonti di energia l’Italia dovrebbe puntare di più? (risposta multipla)

  • 83% energia solare
  • 61% energia eolica
  • 38% energia idroelettrica
  • 33% energia geotermica
  • 23% energia da biomasse
  • 19% energia nucleare
  • 9% gas
  • 2% petrolio
  • 2% carbone

Rispetto all’energia tradizionale, il 92% degli intervistati ritiene l’energia solare più compatibile con l’ambiente e l’88% la ritiene più sicura. Solo il 20% la ritiene più costosa.

Il 78% afferma di aver preso in considerazione l’idea di utilizzare l’energia solare.

Il 93% si ritiene favorevole all’installazione di un impianto fotovoltaico nel proprio condominio utilizzando un incentivo pubblico.

Per quanto riguarda gli incentivi per il fotovoltaico, il 90% ritiene che il Governo Italiano dovrebbe incentivare l’utilizzo di fonti energetiche alternative come il solare.

In merito agli incentivi fotovoltaici:

  • 45% ritiene che andrebbe nuovamente incentivato il fotovoltaico, più di prima
  • 23% ritiene che si dovrebbero ripristinare le incentivazioni già in vigore
  • 22% ritiene che s dovrebbero ripristinare le incentivazioni, anche se di minore entità
  • Se si sostituissero gli incentivi con semplificazioni burocratiche e libertà di auto produrre e vendere energia in rete:
  • 58% sarebbe favorevole (il mercato delle rinnovabili deve camminare sulle sue gambe)
  • 31% sarebbe contrario (gli incentivi sono ancora importanti per consolidare il mercato delle rinnovabili)
  • 11% non sa o non risponde

Anche senza incentivi, il solare può essere conveniente economicamente se si facilita l’autoconsumo e si eliminano burocrazia e ostacoli. A queste condizioni:

  • 55% installerebbe pannelli solari anche senza incentivi
  • 13% non installerebbe pannelli solari senza incentivi
  • 32% non sa o non risponde

Per quanto riguarda la detrazione fiscale del 65% per le spese di efficienza energetica e per le produzioni di energia da fonti rinnovabili:

  • per l’84% è un provvedimento utile
  • per il 7% è un provvedimento inutile
  • 9% non sa o non risponde

Per quanto riguarda le prospettive future del solare in Italia, il 69% immagina che in un futuro prossimo l’utilizzo dell’energia solare crescerà, mentre per il 20% resterà invariato e per il 4% diminuirà.

Il rapporto è scaricabile in formato ppt sul sito della Fondazione Univerde al seguente indirizzo http://www.fondazioneuniverde.it/iniziative/appuntamenti/efficienza-e-solare-una-realta-per-la-smart-city/ (in fondo alla pagina trovate il link “X Rapporto – Gli italiani e il solare – Verona, ottobre 2013”).