Incentivi Fotovoltaico

Trattamento Fiscale Impianti Fotovoltaici

Disciplina Fiscale Impianti Fotovoltaici

Normativa fiscale fotovoltaicoIl settore del fotovoltaico, cioè della produzione di energia elettrica sfruttando il calore del sole, è stato un settore in forte crescita negli ultimi anni, soprattutto grazie agli incentivi introdotti dal legislatore per agevolare l’installazione di impianti fv.

Dopo aver installato l’impianto fotovoltaico e aver firmato la convenzione con il GSE (Gestore dei Servizi Energetici), l’impresa percepisce:

  • ricavi per la vendita dell’energia prodotta dall’impianto
  • contributi sottoforma di “tariffa incentivante”.

Ricavi per vendita energia fotovoltaica

I ricavi derivanti dall’attività di vendita dell’energia sono componenti positivi di reddito e vanno quindi fatturati con l’applicazione dell’IVA (imposta sul valore aggiunto), e sono rilevanti ai fini delle imposte dirette.
Anche per quanto riguarda lo “scambio sul posto“, il ricavo è rilevante sia ai fini delle imposte dirette sia dell’IVA.

Tariffa incentivante come contributo in conto esercizio

Le somme erogate a titolo di “incentivi” non costituiscono invece un prezzo per la fornitura dell’energia, ma sono solamente un incentivo per alleggerire i costi sostenuti per la realizzazione e messa in opera dell’impianto da parte del titolare dello stesso. La tariffa incentivante è quindi un contributo in conto esercizio che va tassata per competenza, indipendentemente dalla data effettiva dell’incasso, sul quale il GSE applica poi una ritenuta di acconto del 4%.
Siccome l’importo della tariffa incentivante varia in base a diversi criteri (tipo di impianto, potenza, ecc.), viene considerata un contributo a fondo perduto, non soggetto ad IVA in quanto non c’è una controprestazione resa al soggetto erogatore.