Incentivi Fotovoltaico

Sistemi di Accumulo Fotovoltaico

Cosa sono e a cosa servono i sistemi di accumulo per impianti fotovoltaici?

Le batterie di accumulo per impianti fotovoltaici sono dei sistemi di batterie che sono state studiate e progettate per poter accumulare l’energia prodotta da un impianto fotovoltaico in modo da averla disponibile all’uso quando l’impianto, ad esempio di notte, non è in grado di produrre sufficiente energia per l’autoconsumo o per immagazzinare e stoccare il surplus di energia autoprodotta dagli impianti fotovoltaici residenziali, per usarla quando serve o per gli impianti stand alone che servono a fornire energia in luoghi non serviti dalla rete nazionale.


Accumulo FotovoltaicoI sistemi di accumulo a batteria pertanto dovranno avere specifiche tecniche diverse e adatte al tipo di impianto fotovoltaico residenziale che può essere:

  • a) sistema fotovoltaico con accumulo utilizzato in presenza della rete elettrica pubblica
  • b) sistema fotovoltaico stand alone, per servizio isolato.

Naturalmente, in caso di mancanza di energia elettrica le batterie di accumulo dovranno essere in grado di gestire la fornitura di energia accumulata all’utente.

Di seguito si farà riferimento alle batterie di accumulo per impianti fotovoltaici grid connected residenziali finalizzati all’autoconsumo, allo scambio sul posto e a diminuire i costi in bolletta dell’energia elettrica.

Come funzionano le batterie di accumulo per impianti fotovoltaici grid connected

Le batterie di accumulo per impianti fotovoltaici grid connected hanno sempre un funzionamento continuo, anche in caso di mancanza di energia elettrica della rete e sono gestite da una centralina di controllo elettronico di tipo intelligente, in grado di capire se l’energia prodotta dall’impianto FV deve essere immagazzinata nelle batterie di accumulo oppure se deve essere incanalata per l’autoconsumo o se deve essere immessa in rete, perché surplus. Il controllo elettronico intelligente delle batterie di accumulo è costituito da hardware circuitale a microprocessore che tramite software dedicato svolge le funzioni necessarie per rendere il più possibile autonoma energeticamente la residenza in cui è installato l’impianto fotovoltaico ed inoltre gestisce anche la potenza di carica delle batterie di accumulo per renderne ottimale la durata.

Per approfondimenti circa il funzionamento delle batterie di accumulo si può consultare e visionare il video dell’ENEA relativo a batterie di accumulo al litio in cui sono evidenziati i vantaggi delle batterie di accumulo che migliorano, “in termini di prestazioni di efficienza ed anche di costo” l’utilizzo in generale delle fonti rinnovabili, tra cui gli impianti fotovoltaici.

Prezzi e Costi

Il prezzo delle batterie e il costo di installazione sono variabili a seconda della tipologia di batteria di accumulo utilizzata (esempio al piombo-acido, ioni di litio, nichel-metallo-idruro, nichel-cadmio, zebra).

Riportiamo qui di seguito un esempio di costo e di potenziale risparmio ottenuto tramite l’installazione di sistemi di accumulo dell’energia fotovoltaica.

Tipologia impianto FV Costi e risparmio economico
Impianto residenziale fotovoltaico da 4 KW Circa 8.000 euro
Impianto residenziale fotovoltaico da 4 KW con batterie di accumulo Circa 12.000 euro
Extraspesa per batterie accumulo Circa 4.000 euro
Per impianto fotovoltaico da 4 KW senza batterie di accumulo si ha la percentuale  del  30% energia per  non usata per autoconsumo da immettere in rete Circa 600 euro di risparmio annuo
Per impianto fotovoltaico da 4 KW con batterie di accumulo si ha la percentuale  del  50% 60% energia  non usata per autoconsumo da immettere in rete Circa 800 euro di risparmio annuo

Guadagno di 200 euro annui per impianto fotovoltaico con batterie rispetto a un impianto senza

Servirebbero quindi 20 anni per ammortizzare la spesa iniziale, ma le batterie attuali durano mediamente 10 anni

Fonte dati della tabella: rielaborazione da stime dell’ing.Caliari della rete Domotecnica